Where is your god? La domanda degli Injury e l’importanza della credibilità per una band indipendente

Gli Injury sono senza dubbio una delle band metal italiane della scena underground più conosciute e rispettate all’estero. Il loro ultimo ep è un grido straziante di denuncia e ribellione contro la povertà spirituale della società moderna, che fa i conti con i demoni più oscuri dell’animo umano e li racconta attraverso cinque brani furiosi e devastanti.

  • “Where is your god?” è la domanda che apre Endless Decay e non c’è nessuna speranza di redenzione per quello che ci circonda nelle vostre liriche. Come si combatte per non cadere nel nichilismo assoluto?

Per come la vedo io hai 2 strade che puoi percorrere: lasciare che la corrente nera della disperazione ti trascini, facendo sì che il nichilismo ti avvolga e alla lunga ti distrugga. Oppure crearti degli appigli emozionali, delle “confort zone” personali nelle quali isolarti quando la vita picchia più duramente del solito. Siano esse gli amici, la musica, l’amore, qualsiasi cosa. Avere una propria isola di speranza dove rifugiarsi quando serve. Delle 2 opzioni credo che questa sia la migliore. Il nichilismo alla lunga ti distrugge, sulla speranza puoi sperare di costruire

  • Facciamo un passo indietro. Il vostro ep è la vostra quarta pubblicazione e dal 2010 ad oggi sono successe un mucchio di cose, dalla grande soddisfazione di condividere il palco con band internazionali come i Sepultura, a momenti di disperazione e sconforto per le prove che la vita vi ha messo davanti. Quanto di tutto questo c’è oggi nella vostra musica?

Sicuramente in Wreckage si sente quello che la vita ci ha messo davanti in questo ultimo periodo… credo che ci sarà ancora “dell’inkazzo” anche nelle prossime nostre uscite… oltre a questo, non vediamo l’ora di condividere di nuovo il palco con queste grandi band, ci si sente veramente delle rock star

  • Il vostro sound è figlio di influenze diverse ma ha sempre mantenuto una costante in tutti questi anni che vi ha regalato l’affetto a la stima di tantissimi tra pubblico ed addetti ai lavori. Quanto conta la credibilità nel metal per crescere come band e come collettivo?

Devi far sentire alle persone che non sei solo il frutto di un progetto fatto a tavolino, ma un gruppo in carne ed ossa che ti ripropone la propria musica registrata in studio anche in ambito live… purtroppo molte band suonano da paura su cd ma dal vivo sono inguardabili, ecco, noi facciamo di tutto per non essere quel tipo di gruppo

  • Come di consueto, chiediamo alle band ospiti della nostra webzine, che consiglio danno ai giovani che iniziano adesso il proprio viaggio nella musica. Cosa vi sentite di consigliare alle band che iniziano?

Suonare ai concerti e non davanti ad un c…o di cellulare e nello stesso tempo, andare a vedere concerti e sostenere il più possibile le band underground!!

  • Grazie

Grazie a voi per lo spazio concesso!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...